Guglielmo Marconi

Primo radioamatore, il suo genio ci ha fatto dono del nostro hobby.

 

A mantenerne vivo il ricordo, farne conoscere la storia e le opere è stata costituita nel 1938 la Fondazione Guglielmo Marconi, con sede a Pontecchio Marconi, nella stessa casa in cui Marconi compì i primi e fondamentali esperimenti.

 

Il Museo Marconi è il luogo che ogni radioamatore (e non solo) dovrebbe visitare almeno una volta nella vita.

 

Ci sono stati tre grandiosi momenti nella mia vita di inventore. Il primo, quando i segnali radio da me inviati fecero suonare un campanello dall’altro lato della stanza in cui stavo svolgendo i miei esperimenti; il secondo, quando i segnali trasmessi dalla mia stazione di Poldhu, in Cornovaglia, furono captati dal ricevitore che ascoltavo a San Giovanni di Terranova, dall’altra parte dell’Oceano Atlantico a una distanza di circa 3.000 km; il terzo è ora, ogni qualvolta posso serenamente immaginare le possibilità future e sentire che l’attività e gli sforzi di tutta la mia vita hanno fornito basi solide su cui si potrà continuare a costruire.

[Guglielmo Marconi - dicembre 1935]

 


Fondazione Guglielmo Marconi

Sede della Fondazione Guglielmo Marconi è Villa Griffone, il luogo in cui l'inventore bolognese mise a punto il sistema di telegrafia senza fili che poi diffuse in tutto il mondo.

 

Villa Griffone si trova a Pontecchio Marconi, a circa 15 km. da Bologna. Il giardino e le sale della Villa ospitano il Museo Marconi, dedicato alle origini e agli sviluppi delle radiocomunicazioni. La Villa è stata dichiarata Monumento Nazionale.